Alberi monumentali: il Cipresso, eleganza e aristocrazia

di Redazione

II suo nome deriva dal greco kyparissos da cui ebbe origine il nome dell’isola di Cipro dove, probabilmente, nascevano spontanei molti cipressi.

Queste belle piante sono molto antiche e vivono a lungo, tanto che si parla di cipressi che raggiunsero la veneranda età di ben tre­mila anni, ma non mancano affermazioni sull’esistenza di esemplari vecchi di ben sei­mila anni, il che farebbe localizzare la loro nascita addirittura nella preistoria.

Nei grandi giardini, purché dislocati in cli­ma non troppo freddo e nel paesaggio adat­to, i cipressi portano una nota di grande eleganza e di aristocratica suggestione.

Disposti in filari o in gruppi, possibilmente contro lo sfondo argenteo degli ulivi, i cipressi si alzano snelli e maestosi insieme e durante l’epoca della fruttificazione pro­fumano intensamente l’aria di un aroma fre­sco e resinoso, assolutamente inconfondibile.

I cipressi sono piante che non hanno parti­colari esigenze di clima e di terreno, resisto­no infatti anche a climi invernali rigidi e so­no in grado di sopravvivere e vegetare in condizioni abbastanza sfavorevoli per quan­to riguarda la natura del terreno e il suo grado di umidità.

Comunque, quando si pianta un cipresso, è necessario concimare bene con sostanze or­ganiche il fondo della buca. In seguito, gio­va senz’altro somministrare, in autunno, con­cime dello stesso tipo; mentre in primavera è bene procedere a una seconda concima­zione questa volta di tipo minerale, zap­pando il terreno attorno alla pianta e incor­porandovi la giusta quantità di fertilizzante « completo ». Per quanto riguarda le dosi, attenersi alle indicazioni riportate sulla confezione del prodotto.

Nella fase giovanile è opportuno procedere ad annaffiature  settimanali, calcolando due 0 tre secchi d’acqua per pianta; in seguito, le radici stesse del cipresso sono in grado di assicurarsi la necessaria umidità.

I cipressi possono essere potati se si deside­ra dare alle piante una forma particolare; l’operazione si  esegue a fine  inverno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.