Bulbi, come prendersene cura

di Marion 11

bulbose-impianto-e-cure

La prima volta che piantai giacinti e narcisi ero tutt’altro che pratica di giardinaggio, ma avevo preso da poco la mia casa fuori città e fu tutto l’entusiasmo per avere realizzato il mio sogno di sempre a spingermi ad acquistare i bulbi e a impiantarli dentro a due piccoli vasi che avevo preso per l’occasione.

Era già tardi per la messa a dimora, ma volli tentare lo stesso. E ci riuscì. Qualche mese dopo giacinti e narcisi si ergevano fieri dai vasi. Peccato però che solo alcuni dei bulbi che avevo interrato avevano dato i propri frutti, mentre gli altri probabilmente si erano consumati sotto la torba magari perchè io li avevo sistemati al contrario!

E’ passato un pò di tempo da allora e la pratica costante mi ha insegnato a fare un pò meglio. Naturalmente però ho dovuto andare a caccia di qualche informazione su come fare, informazioni che oggi sono felice di dare a voi.

Anzitutto i bulbi vanno impiantati in terreni freschi, che non abbiano ospitato altre bulbose già da qualche anno. Il terreno prescelto, in giardino o in vaso, deve essere smosso almeno una settimana prima dell’impianto e se è troppo compatto va arricchito con della ghiaia fine.Vi tornerà utile anche aggiungere del fertilizzante minerale, mentre è meglio lasciar perdere il letame.

La messa a dimora

Al momento della messa a dimora scavate una buca larga e profonda circa una volta e mezza il diametro del bulbo. Posizionate il bulbo con la parte larga rivolta verso il terreno ed esercitate una leggera pressione, quindi ricoprite con la terra e innaffiate.

La concimazione

Concimare è utile soprattutto per le bulbose coltivate in vaso e per i bulbi utilizzati per una sola stagione. In ogni caso ai concimi si ricorre con molta moderazione.

L’innaffiatura

Se piantate le bulbose primaverili in giardino non dovete bagnarle fino alla fioritura, mentre quelle coltivate in vaso vanno bagnate spesso ma senza eccessi in modo da non provocare ristagni. Le bulbose estive come gladioli e dalie vanno invece innaffiate costantemente.

La cura

Non appena i bulbi cominceranno a fiorire innaffiate regolarmente. I fiori appassiti andranno recisi sotto la corolla con una cesoia, gli steli invece dovranno rimanere intatti. Una volta che le foglie delle bulbose perenni si saranno appassite potete estrarre i bulbi e conservarli per l’impianto successivo.

google-max-num-ads = "1">